Università degli Studi di Salerno

Salerno, Italia

Email

hetor@routetopa.eu

Lun-Ven

09.00-18.00

FB: progettohetor

IG: progetto_hetor

Grande successo alla presentazione del Liceo Mancini di Avellino

Oggi pomeriggio, nell’Aula Magna del liceo P. S. Mancini di Avellino sono stati presentati i progetti degli studenti della classe V F, impegnati nelle attività di alternanza scuola – lavoro in collaborazione con il progetto Hetor.

I ragazzi si sono occupati della realizzazione di dataset Open sulle risorse culturali di Avellino e del territorio dell’Irpinia.

I progetti dei 20 studenti coinvolti sono:

  • Il “Casellario Politico Centrale per la provincia di Avellino”  è stato realizzato dal gruppo di studenti: Francesco Adinolfi, Cosimo Ciardiello,  Alessandro Maria, Gabriele Grasso, Davide Iannaccone, Francesco Porfido, Francesco Capobianco, Manuela Sarnese, Alessandro Iandolo, Fernand Abbe;
  • I “Marchi di fabbrica della provincia di Avellino” è stato realizzato dal gruppo di studenti: Carmine Gloriante, Benedetta D’Amelio, Irene Petrillo, Martina Cuciniello, Miriam De Blasi, Andrea Giorgi. Gennaro Fratta,   Marco Rinaldi, Nicola Preziosi, Nicola Petkovic;
  • Il “Museo Irpino (Sezione “Mefite” ed “Epigrafi”)” è stato realizzato dagli tutti gli studenti della classe V F.

Il primo progetto, partendo dai dati raccolti dall’Archivio Centrale dello Stato nella sezione Casellario Politico Centrale, si è proposto di arricchire e implementare le informazioni in esso contenute, al fine di creare un profilo di più ampio spessore degli osservati politici della provincia di Avellino durante il Regno D’Italia e, in particolare, durante il Regime Fascista. Ciò ha permesso ai ragazzi di approfondire lo studio di questo periodo, di grande importanza per la comprensione della cultura e della storia moderna.

 

 

Il secondo progetto, si è concentrato sullo studio dell’archeologia industriale, ponendo particolare attenzione alle industrie presenti sul territorio irpino, analizzandone, nello specifico, i singoli marchi di fabbrica. L’intento era quello di fornire alle nuove generazioni una visione della città di Avellino evidenziandone il passato industriale, analizzando il paesaggio urbano dalla fine dell’ottocento in poi, al fine di ricostruire l’identità culturale del paese.

 

 

Infine, l’ultimo progetto, partendo da un lavoro pregresso dei ragazzi, svoltosi sempre nell’ambito del progetto di Alternanza scuola – lavoro negli anni precedenti,  si è concentrato sulla costruzione di due dataset, contenenti le informazioni raccolte studiando i reperti del Museo Provinciale Irpino e in particolare della sezione dedicata alla dea Mefite e alla Epigrafi. I ragazzi avevano come obiettivo la creazione di un dataset Open del “Museo Irpino”, implementando i dati già catalogati e soprattutto rendendoli accessibili a chiunque.

 

 

I ragazzi hanno inoltre presentato gli articoli pubblicati sul blog di Hetor e sul sito del loro stesso liceo, in cui hanno analizzato e interpretato i dati raccolti nella fase preliminare del lavoro.

In conclusione, gli studenti hanno sottolineato quanto questa esperienza sia stata importante e soprattutto quanto l’impegno profuso sia stato proficuo, terminando l’incontro con queste parole:

“Abbiamo in questo modo realizzato il fine ultimo di Hetor, condiviso e perseguito anche da noi: trasformare una serie di dati priva di un significato ben preciso in una storia da raccontare, condivisibile sulla rete e fruibile da chiunque al fine della valorizzazione dei beni culturali. Ecco quindi come avviene concretamente la coesione tra tecnologia e patrimonio culturale”.

Durante l’evento sono intervenuti il Dirigente Scolastico Nicolina Silvana Agnes, la Dott.ssa Elena Gaudio (referente MIUR), la Prof.ssa Clementina Cantillo (referente del DISPAC), il Prof. Sergio Picone (referente ASL Liceo Mancini), il Dott. Felice Russillo (Consigliere Di Amministrazione del Consorzio DATABENC), elogiando il lavoro degli studenti e ammirandone la voglia e la passione profusa nel recuperare la memoria e le tradizioni del territorio.

Inoltre, ogni gruppo è stato introdotto dal proprio referente, tra cui il gruppo di Hetor presentato dal Prof. Vittorio Scarano.

 

Gli ospiti intervenuti all’evento

 

Gruppo 1

Gruppo 2

Gruppo 3

Gruppo 4

 

Carmela Luciano

Laureata in Lingue e Letterature Moderne presso l'Università degli Studi di Salerno. Borsista presso ISISLab all'Università degli Studi di Salerno. Social Media Manager, Open Data Specialist e gestore delle attività del Progetto Hetor.

NomeEmail

Lascia un commento