Via Giovanni Paolo II, Fisciano

Università degli Studi di Salerno

Scrivici a:

hetor@routetopa.eu

Dalla collaborazione tra la Rete dei Licei Artistici della Campania e il Progetto Hetor è nata una raccolta di dati open collegati al progetto “I Tesori Nascosti della Campania”.

Il progetto interistituzionale, promosso dalla direzione scolastica regionale, vede il coinvolgimento di tutti i licei artistici campani, costituitisi in rete, e si pone l’obiettivo di far conoscere e promuovere alcuni dei più interessanti beni artistici e culturali presenti nelle diverse province campane, poco conosciuti al grande pubblico, valorizzando, al tempo stesso, la specifica formazione dei licei artistici che hanno, tra l’altro, la finalità di fornire allo studente gli strumenti necessari per conoscere il patrimonio artistico nel suo contesto storico e culturale e per coglierne appieno la presenza e il valore nella società odierna.

 

La Rete Nazionale dei Licei Artistici è stata attivata nel 2015 con lo scopo di: creare una struttura stabile di collegamento tra i Licei Artistici italiani, i Ministero, le Regioni e gli Enti Locali; promuovere la costituzione di reti regionali o interregionali; adeguare la qualità dell’offerta formativa delle scuole; favorire gli scambi di esperienze didattiche, artistiche e professionali; promuovere progetti e condividere esperienze nell’ambito dei percorsi per l’acquisizione di competenze trasversali e per l’orientamento.

Nel 2016 nasce la Rete dei Licei Artistici della Campania, con lo scopo di favorire gli scambi di esperienze didattiche e professionali.

Uno dei progetti che coinvolge la rete è quello de “I Tesori Nascosti della Campania”, un’attività che ha l’obiettivo di valorizzare i beni artistici e culturali presenti nella nostra regione attraverso l’utilizzo di video, immagini e dati.

Tra gli obiettivi prefissati vi è la pubblicazione come Open Data dei dati raccolti, con un sito di presentazione globale e tecniche di interfaccia basata su geolocalizzazione delle risorse su mappa, utilizzando il sito del Progetto Hetor per la raccolta e la disseminazione dei dati, e un sito di presentazione specifico del progetto.