Università degli Studi di Salerno

Salerno, Italia

Email

hetor@routetopa.eu

Lun-Ven

09.00-18.00

FB: progettohetor

IG: progetto_hetor

Hetor: la Campania da riscoprire

Risultati della ricerca:

Author Archive by Vanja Annunziata

limone di procida

Il limone di Procida

Ogni turista che va a Procida resta stupito dalla bellezza dei limoni procidani. Scopriamo le caratteristiche che lo rendono tra i limoni più buoni e particolari d’Italia.

Il limone è sicuramente riconosciuto da tutti come uno dei frutti tipici più caratteristici della Campania.

Oltre ai più famosi Limone di Sorrento e Limone Costa d’Amalfi, la nostra terra vanta un altro grande frutto d’oro: il Limone di Procida.

Il Limone di Procida appare molto diverso rispetto ai suoi due “fratelli maggiori”: è molto più grande e molto più dolce. Inoltre, presenta una buccia bella spessa, per cui è noto anche come Limone Pane.

 

La coltivazione del limone in Campania è testimoniata sin dall’antichità: troviamo infatti la rappresentazione di questo agrume in numerosi dipinti e mosaici rinvenuti negli scavi di Pompei ed Ercolano.

Sull’isoletta di Procida viene coltivato secondo metodi e maniere antiche, generalmente tramandate di generazione in generazione, di famiglia in famiglia. Inizialmente coltivato solo per uso locale, col passar del tempo la sua produzione si è sempre più estesa: nel secondo dopoguerra la sua richiesta era talmente tanto alta che il limone divenne più remunerativo della vite, per cui molti vigneti furono espiantati per farle posto.

Le tecniche naturali adoperate dagli agricoltori procidani, le sapienti mani dei contadini, oltre all’ottimo clima dell’isola, danno vita a limoni grossi, dal succo più dolce che acidulo e dall’intenso profumo.

Tutte queste particolari caratteristiche hanno portato il Ministero delle Politiche agricole e forestali e la Regione Campania, ad inserire il Limone di Procida nell’elenco ministeriale dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani e nell’elenco dei sapori tipici regionali Arca del Gusto.

 

Le peculiarità sopracitate del limone procidano rendono possibile la preparazione di diverse pietanze che utilizzano proprio varie parti del limone.

Uno dei preparati più apprezzati sull’isola è l’insalata di limoni, vero e proprio piatto tipico, che porta l’odore dell’isola nel piatto.

È molto semplice da preparare: una ricetta fresca e gustosa, adatta da servire sia come antipasto che come contorno.

Ecco gli ingredienti:

  • limoni di pane
  • aglio
  • cipolla
  • peperoncino
  • menta
  • sale
  • olio

Come prima cosa bisogna lavare bene i limoni e pelarli, eliminando tutta la scorza gialla ma facendo attenzione a non toccare la parte bianca, il pane. Dopodiché, si dovranno tagliare a dadini, schiacciarli un po’ ed eliminare il succo in eccesso. Fatto questo si può precedere col condimento: aglio e cipolla a tocchetti, peperoncino, sale ed olio a sentimento, finendo con delle foglioline di menta che faranno da decorazione ma esalteranno ancor più la freschezza del piatto.

Oltre all’insalata di limoni, sono tante altre le pietanze preparate con questo magnifico agrume di Procida: dal più classico limoncello, alla granita, alla crema di limone, al babà.

C’è solo da assaggiarli tutti!